mercoledì 30 gennaio 2008

It - Stephen King


 

I Contenuti

In una ridente e sonnolenta cittadina americana, un gruppo di ragazzini, esplorando per gioco le fogne, risveglia da un sonno primordiale una creatura informe e mostruosa: It. E quando, molti anni dopo, It ricomincia a chiedere il suo tributo di sangue, gli stessi ragazzini, ormai adulti, abbandonano famiglia e lavoro per tornare a combatterla. E l'incubo ricomincia...


La Recensione

Questo libro è visto dai fans del Re come il suo migliore. Non ho letto tutto di King, ma per quanto ho letto io non l'ho trovato affatto il migliore. Voce fuori dal coro. Mi dispiace.

Ho apprezzato molto di più "L'Ombra dello Scorpione" (il mio preferito), la saga del Pistolero Roland, il libro "L'Uomo in Fuga". Perchè? Questo è davvero troppo luuuungo. Non nel senso di pagine, non mi hanno mai spaventato i libri voluminosi, dopo aver letto "Guerra e Pace", anzi l'Ombra dello Scorpione per esempio, altro corposo volume non mi ha mai stancato; questo invece ho fatto davvero fatica in certi punti a portarlo avanti.

E' luuungo, nel senso di "allungato", troppo prolisso, troppe descrizioni che alla lunga mi hanno sfibrato. 1300 pagine per contenere due scontri con il terribile It, il resto fa da contorno e la noia si spreca. Non lo so, non l'ho capito io probabilmente.

Mi è piaciuta la storia di amicizia di questi ragazzi, mi è piaciuto terribilmente il personaggio di Pennywise durante il libro ma non nel finale. Mi aspettavo tutto, tranne quello che alla fine era in realtà.

Insomma per me è stata una mezza delusione, anche se ho trovato tanti momenti di buonissima scrittura (risvolti psicologici dei personaggi), ma diluiti troppo dalle continue digressioni, la storia della città di Derry, per esempio.

Personalmente non lo consiglierei mai a chi non ha mai letto niente di King. C'è molto di meglio da cui partire.


Voto:  2/5
 

    Nessun commento:

    Posta un commento