giovedì 31 luglio 2008

La zona morta - Stephen King


 

I Contenuti

Al risveglio da un coma durato quattro anni, Johnny scopre di possedere un dono meraviglioso e nello stesso tempo tremendo: è capace di conoscere il futuro e i segreti della mente altrui con un semplice contatto, anche solo un tocco della mano. E questa facoltà lo conduce dentro un'avventura agghiacciante, in cui è sempre più solo.


La Recensione

Accidenti che libro! Ogni volta che leggo King, rimango folgorato.

Ho conosciuto questo autore solo ultimamente e ogni tanto prendo in mano un suo libro e mi metto a leggerlo, come un buon vino che si tiene solo per le occasioni speciali.

I temi toccati in questo racconto, pieno di ritmo come il King prima maniera sapeva fare, sono tanti. Per citarne due, forse i più sentiti: la diversità e la nostalgia.

Il protagonista principale mi ha colpito tantissimo, costruito alla perfezione, forse uno dei personaggi che più mi hanno affascinato e commosso di tutte le mie letture. Una storia calamitante ed abbagliante di un uomo che si risveglia da un coma dopo cinque anni con il/la dono/maledizione di vedere il futuro delle persone solo toccandole.

Una storia scritta meravigliosamente che ti porterà piano piano in un finale struggente, commovente e degno di un libro così bello. Consigliato a tutti, imperdibile.


Voto: 4/5

    Nessun commento:

    Posta un commento