domenica 8 febbraio 2009

Il Reich dei Ghiacci - William Dietrich


 

I Contenuti

Mentre sull'Europa si addensano le nubi della guerra, Owen Hart, un avventuriero americano, viene reclutato da Hermann Goring per partecipare a una spedizione scientifica in Antartide. Ma a bordo della nave 'Schwabenland', Owen scopre che la missione non è soltanto scientifica: tra i suoi compagni d'avventura, oltre all'affascinante biologa Greta Heinz, tenacemente corteggiata dal maggiore delle SS Jurgen Drexler, c'è anche una squadra di truppe d'assalto. La situazione precipita quando la nave, in avaria, è costretta a riparare in una baia di un'isola vulcanica che non compare su nessuna carta nautica. In questo regno dei ghiacci l'unica traccia lasciata dall'uomo è il relitto di una baleniera il cui equipaggio è stato ucciso da una malattia misteriosa. Il virus, ancora attivo, comincia ad infettare anche i marinai tedeschi, mentre Owen e Greta, divenuti amanti, cercano l'antidoto...


La Recensione

Molte volte si pensa che quando si voglia leggere una buona storia d'avventura con cui rilassarsi e passare qualche ora di svago ci si debba affidare a grandi nomi come Cussler, Rollins, Smith, solo per citarne alcuni dei più recenti.

Invece si possono trovare altrettanto godibili narrazioni con autori meno conosciuti, come questo Dietrich che è stata una bella sorpresa. La storia è godibile, i personaggi reggono e l'ambientazione è molto ben descritta nelle parti che si svolgono in Antartide (probabilmente dovuto al fatto che l'autore ha compiuto delle spedizioni scientifiche in loco).

Intendiamoci non è che siamo di fronte ad un'avventura del famoso Dirk Pitt Cussleriano(quello dei tempi andati intendo, non di certo delle ultime avventure) ma il libro scorre davvero piacevolmente verso il finale forse un po' scontato ma che non disturba nella sua semplicità.

Se vogliamo ben guardare restano i soliti clichè dei personaggi tipici dei libri d'avventura, soprattutto nelle figure del buono, del cattivo e della bella scienziata tedesca, ma tutto sommato questo è quello che ci si aspetta se si vuole trascorrere qualche ora di sano svago avventurso.

Un buon libro che non ha pretese particolari, ma che sa giustamente intrattenere come le buone storie fanno. Un autore da considerare certamente per i prossimi acquisti.


Voto: 4/5
 

    Nessun commento:

    Posta un commento