sabato 14 marzo 2009

La Storia Infinita - Michael Ende


 

I Contenuti

Bastiano è un ragazzino grasso e goffo perseguitato dai compagni che si fanno beffe di lui. Per sfuggire a un inseguimento si rifugia in una libreria antiquaria dove incontra un librario e un libro davvero particolari. Ha inizio così una straordinaria avventura che lo vedrà a turno lettore e protagonista attivo, in mondi magici pieni di fantastiche figure.


La Recensione

Avessi letto il libro all'inizio della mia "carriera" di lettore incallito in piena fanciullezza, avrei sicuramente gridato al capolavoro indiscusso del genere fantasy, ma aimè è venuto prima il "Signore degli Anelli" e "Lo Hobbit" e per me restano questi i capisaldi del genere. Anche se comunque questo si differenzia molto dai lavori Tolkeniani. Qui c'è un fantasy molto diverso, più fiabesco, più fanciullesco.

Il mio occhio smaliziato da persona adulta non è riuscito a trasmettere al cuore quelle che probabilmente dovevano essere le giuste emozioni e la chiave di lettura che solo un bambino o adolescente giustamente ha come sua; sicuramente sarà un consiglio "fisso" ed "inevitabile" per chi mi chiederà suggerimenti per i propri figli e sarà un "must" che leggerà anche la mia. Il bisogno del sogno, della fiaba, che giustamente si ha in quella fase della vita, deve venire alimentato con libri come questi.

Decisamente una favola senza tempo che trasmette avventure ed emozioni con un susseguirsi incalzante e personaggi degni della migliore fantasia da sogno.

Chiedo scusa per queste due stelline che sono un voto dettato dalla mia età e non dal libro in sè; ma non me ne posso esimere in quanto la lettura di questa storia è venuta tardiva. Posso aggiungere, anche se probabilmente non ce ne sarà bisogno, che il film è molto peggio del libro. Stranamente.

Una lettura consigliata a tutti i ragazzi e agli adulti che hanno ancora molto posto nel loro cuore di una cosa che si chiama Fantasia.



Voto: 2/5
 

    Nessun commento:

    Posta un commento