giovedì 2 aprile 2009

La venticinquesima ora - David Benioff


 

I Contenuti

"La venticinquesima ora" segue Monty durante le sue ultime 24 ore fuori. Monty vorrebbe interrogarsi sulle sue scelte di vita. Ma ha solo 24 ore, una sola misera notte da passare ancora coi suoi amici: Frank Slattery, un tipo svitato che lavora in Borsa, e Jakob Elinsky, un insegnante di inglese che passa il tempo a fantasticare sulle sue giovani allieve. Un'ultima notte per fare casino. Un'ultima notte di libertà. Ma prima di andare a Otisville, nella prigione federale, Monty ha un piano da mettere in atto, un piano diabolico che scioccherà tutti quanti.


La Recensione

Ho conosciuto questo autore con il suo ultimo romanzo "La città dei ladri", libro che mi è piaciuto tantissimo e che se volete potete cercare e leggere la mia recensione, poi ho letto "la venticinquesima ora".

Ho trovato questa storia molto bella e molto intensa e al più presto recupererò anche il film di Spike Lee considerato da tutti un capolavoro.

Rispetto al suo secondo libro ho trovato questa storia un po' più "densa" e dunque a scorrimento lento, ma con delle chicche di bellezza che esaltano tutti i personaggi ma soprattutto lo sfondo della storia (New York).

Il tema trattato è parimenti uguale alla città dei ladri, ma in contesti completamente diversi: l'amicizia giovanile, il disagio e la crudeltà della vita. Una storia davvero particolare e bella questa di Monty, giovane amato e rispettato da tutti, idolo della scuola e delle donne che si fa strada nella vita prendendo decisioni sbagliate che lo porteranno a vivere il suo ultimo giorno di uomo libero per scontare sette anni di galera per spaccio di droga. A fargli da contorno i suoi amici del liceo, in una New York dura, struggente e coinvolgente.

A tratti commovente e l'unico appunto che si può fare è la lentezza in alcuni punti, davvero ottimo e consigliato a tutti.


Voto: 5/5
 

    Nessun commento:

    Posta un commento