lunedì 1 giugno 2009

La biblioteca dei morti - Glenn Cooper (Will Piper #1)


 

I Contenuti

Questo romanzo comincia nel dicembre 782 in un'abbazia sull'isola di Vectis (Inghilterra), quando il piccolo Octavus, accolto dai monaci per pietà, prende una pergamena e inizia a scrivere un'interminabile serie di nomi affiancati da numeri. Un elenco enigmatico e inquietante. Questo romanzo comincia il 12 febbraio 1947, a Londra, quando Winston Churchill prende una decisione che peserà sulla sua coscienza sino alla fine dei suoi giorni. Una decisione atroce ma necessaria. Questo romanzo comincia il 10 luglio 1947, a Washington, quando Harry Truman, il presidente della prima bomba atomica, scopre un segreto che, se divulgato, scatenerebbe il panico nel mondo intero. Un segreto lontano e vicinissimo. Questo romanzo comincia il 21 maggio 2009, a New York, quando il giovane banchiere David Swisher riceve una cartolina su cui ci sono una bara e la data di quel giorno. Poco dopo, muore. E la stessa cosa succede ad altre cinque persone. Un destino crudele e imprevedibile. "Questo romanzo è cominciato e forse tutti noi ci siamo dentro, anche se non lo sappiamo. Perché non esiste nulla di casuale. Perché la nostra strada è segnata. Perché il destino è scritto. Nella Biblioteca dei Morti."


La Recensione

Opera prima di questo autore, che si affaccia nel mondo della scrittura con questo libro "thriller", o forse sarenbbe meglio dire un "mistery", è stata una piacevole sorpresa.

Comperato perchè attirato dalla copertina e dal titolo molto accattivante coadiuvato da una quarta di copertina degna di suscitare una bella curiosità, mi sono avvicinato al libro con un poco di pregiudizio, perchè l'autore era esordiente e perchè pensavo di trovarmi davanti all'ennesimo titolo "pompato" per attirare l'attenzione dei più, senza poi dare sostanza alle promesse della quarta.

Invece mi sono dovuto piacevolmente ricredere, certo non siamo davanti ad un'opera di alto livello letterario, ma è una lettura piacevole adatta a stare sotto l'ombrellone o comunque per farvi passare qualche ora di sano relax, per staccare la mente da letture più impegnate.

La trama, che si svolge su tre piani temporali diversi, è accattivante quanto basta, bella e originale l'idea di fondo, il libro fila via liscio senza tempi morti. I personaggi forse un po' troppo stereotipati, ma ripeto non si può chiedere nulla più per passare qualche ora di spensierato divertimento.

Bello anche il finale, che non sorprende più di tanto a parte un piccolo/grande particolare. Lettura consigliata per l'estate alle porte, senza troppe pretese ma piacevole fino in fondo.


Voto: 4/5
 

    Nessun commento:

    Posta un commento