lunedì 14 dicembre 2009

1984 - George Orwell


 

I Contenuti

L'azione si svolge in un futuro prossimo del mondo (l'anno 1984) in cui il potere si concentra in tre immensi superstati: Oceania, Eurasia ed Estasia. Al vertice del potere politico in Oceania c'è il Grande Fratello, onnisciente e infallibile, che nessuno ha visto di persona ma di cui ovunque sono visibili grandi manifesti. Il Ministero della Verità, nel quale lavora il personaggio principale, Smith, ha il compito di censurare libri e giornali non in linea con la politica ufficiale, di alterare la storia e di ridurre le possibilità espressive della lingua. Per quanto sia tenuto sotto controllo da telecamere, Smith comincia a condurre un'esistenza "sovversiva". Scritto nel 1949, il libro è considerato una delle più lucide rappresentazioni del totalitarismo.

La Recensione

Quando si cerca di fare una recensione ad un classico come 1984 di Orwell non è che si può inventarsi di certo qualcosa di nuovo o di illuminante che già non sia stato detto in precedenza. Per conto mio posso solo affermare che sono stato contento di aver colmato questa grave lacuna grazie al suggerimento di una persona che mi ha spronato nella lettura.

Il libro è davvero bello e visto che molti prima di me hanno già analizzato e recensito tale scritto sotto gli aspetti sociali/politici/psicologici, mi limiterò a dare un giudizio sulla storia pura e semplice che ho trovato più di tutt'altro avvincente e affascinante.

Mi è piaciuto più di qualsiasi altra cosa e si fa davvero fatica a trovare qualcosa che non convince in 1984, l'epilogo, che ho trovato superbo. Una degna nota finale per un libro che non può certo mancare nel bagaglio di un bravo lettore.

I personaggi sono eccelsi, non ne trovo uno che non sia all'altezza della storia, anche l'ambientazione dell'intera vicenda è costruita nei minimi dettagli e rende perfettamente l'idea di quel totalitarismo crudele e perverso presente nella storia.

Davvero un classico da non perdere, anche se non si vuole ma non ne si potrà fare a meno, andare ad analizzarne in toto i risvolti sociali e politici di un tale scritto.


Voto: 4/5
 

    Nessun commento:

    Posta un commento