domenica 26 dicembre 2010

Dolomiti. Patrimonio dell'umanità - Reinhold Messner, Georg Tappeiner, U. Demeter


 

I Contenuti

Dal Latemar, il più alto pascolo d'Europa, al Monte Civetta una delle pareti più ambite dagli alpinisti di tutto il mondo; dalla Marmolada, la vetta più alta delle Dolomiti, con il suo ghiacciaio meta di sci estivo, al Lago di Misurina, coronato dalle superbe Tre Cime di Lavaredo, i "Monti Pallidi" offrono lo spettacolo di un ecosistema montano estremamente vario dal punto di vista morfologico e geologico. Un panorama a volte aspro, fatto di guglie rocciose uniche al mondo che fin dal Rinascimento hanno attirato i visitatori e ispirato poeti e scrittori. Reinhold Messner, che tra queste montagne è nato e cresciuto e ne è diventato ambasciatore nel mondo, coordina questo volume ambizioso, che raccoglie il contributo di vari autori. L'impianto fotografico restituisce con immagini poetiche e suggestive, prese da angolazioni inconsuete, il panorama naturale ricchissimo, i paesaggi a volte lunari di questa porzione di Alpi e la vita delle popolazioni che vi abitano. Il volume affronta inoltre la progressiva affermazione turistica del territorio e ripercorre la ricchissima storia alpinistica di cui le vette dolomitiche sono state scenario, contribuendo a fare di queste montagne un luogo simbolo del rapporto dell'uomo con l'ambiente. Un ambiente da rispettare e salvaguardare.
 

La Recensione

Libro meraviglioso che non può sfuggire agli amanti delle Dolomiti e a tutti gli amanti della montagna in generale. Non solo le foto sono stupende, il volume impeccabile nei colori, nella forma, e nell'edizione molto robusta (da non sottovalutare nei libri fotografici, spesso molto grandi e pesanti); ma le storie in esse contenute delle popolazioni che vi abitano. Il libro racconta della prima guerra mondiale, dell'affermazione turistica del territorio e racconta la storia alpinistica di queste vette.
Le immagini sono affascinanti, eccezionali, magnifiche e sbalorditive nei colori e nella scelta dei tempi di posa.
Un libro immancabile nella libreria di un amante di queste vette, finalmente patrimonio mondiale dell'umanità.



Voto: 5/5
 

    Nessun commento:

    Posta un commento