domenica 15 maggio 2011

Il Corsaro Nero - Emilio Salgari (I corsari delle Antille #1)


 

I Contenuti

Scuro e spettrale, il Corsaro Nero si staglia risoluto e audace al timone della sua Folgore e precipita il lettore nell'universo fantastico dei pirati salgariani. Un mondo fatto di foreste inestricabili, dove il giaguaro si nasconde dietro enormi mangrovie e i selvaggi attendono silenziosi di scagliare le loro frecce avvelenate. Fra inseguimenti disperati e duelli all'ultimo sangue, il Corsaro Nero solca i Mari del Sud alla ricerca di vendetta per la morte del fratello, ucciso dallo spietato Wan Guld, governatore di Maracaybo.  
 

La Recensione

Si capisce come Salgari sia ancora letto da così tanti giovani e non, dopo quasi un secolo dalla loro pubblicazione.
Avventura pura, descrizioni di mondi lontani che una volta erano veramente lontani e non esisteva internet e la televisione che ci porta direttamente in ogni angolo del pianeta; una volta c'erano i libri che descrivevano con quel senso di stupore quegli ambienti così sperduti e ancora per lo più vergini.
Si legge velocemente ed è pura azione dall'inizio alla fine, quello che ha fatto calare un poco la mia valutazione è quella lettura smaliziata che ovviamente è cambiata nell'attraversare un secolo. La scrittura risente molto il passare del tempo, molte espressioni, molte parole appaiono vetuste oggi e mal si addicono ai libri di avventura contemporanei. Basta vedere un Cussler o un Reilly. Ma nulla toglie alla trama, che è come dicevo pura "avventura adrenalitica".
Oggi sorridiamo quando il Corsaro Nero si innamora della giovane fiamminga solo a guardarla negli occhi in mezzo ad abiti di seta e trini e le si rivolge inchinandosi e dandole del voi. Jack Sparrow lo farebbe?
Ma questa patina di polvere che circonda il libro da ancora più fascino alla lettura e accoglie lo scrittore in un tempo che non c'è più.
Malgrado questo, il finale è sorprendente, è duro e crudo. Tragico come può esserlo una storia di oggi.
Da leggere come un classico. Da gustare come un buon libro d'avventure sui mari popolati dai Corsari.



Voto:  3/5

    Nessun commento:

    Posta un commento