lunedì 22 ottobre 2012

Agostino, Tommaso e la filosofia medievale - Roberta De Monticelli




 

I Contenuti

Agostino, il più grande padre della Chiesa latina occidentale, e Tommaso, il massimo dottore della Chiesa, il «dottore angelico», sono in definitiva l’alfa e l’omega della grandiosa operazione di fusione o comunque intersezione fra filosofia e teologia, fede e intelligenza, fede e ragione, che distingue la tradizione medievale cristiana.


La Recensione

Questo piccolo libricino è il terzo di una collana di sedici volumetti, che altro non sono che la trasposizione scritta dell'opera in DVD intitolata "Il caffè filosofico", uscita in edicola qualche tempo fa con il quotidiano Il sole 24 ore. Con l'occhio e la mente completamente ignoranti in fatti di filosofia, giudico questa iniziativa molto ben fatta e interessante.

Questo volumetto però, rispetto ai precedenti due, l'ho trovato molto più ostico nella lettura e mentre i primi erano chiarificatori rispetto agli argomenti trattati per un neofito, questo mi ha creato parecchia confusione. Non so se per via della scelta dei brani trattati o per la mia impreparazione verso l'argomento. Oltre a questo aggiungo il "fastidio" del tutto personale verso Agostino e Tommaso, che mettono Dio e la cristianità al centro di tutte le loro argomentazione; del tutto logico al tempo in cui vissero, ma decisamente contrarie alla mia personale visione del mondo.

Rimane ottima la sintesi finale di Ferraris, che chiude il volume. 


Voto: 1/5

    Nessun commento:

    Posta un commento