mercoledì 30 gennaio 2013

Il linguaggio segreto del volto. Come riconoscere qualità, menzogne, capacità - Anna Guglielmi




 

I Contenuti

È difficile impedire al corpo di rivelare ciò che pensiamo e sentiamo davvero, perché indipendentemente dalla nostra volontà, le emozioni trovano sempre un modo per manifestarsi. E il volto è la parte più sensibile del corpo, la sede di ben quattro dei cinque sensi, quella che con più facilità reagisce agli stimoli interni ed esterni. I tratti del viso rivelano molto di noi, per questo è importante saperli leggere. Chi è in cerca di un compagno, per esempio, dovrebbe guardare per prima cosa la nuca. Per un buon commerciale meglio osservare le tempie, e per capire in generale se fidarsi di qualcuno, le sopracciglia. Con un linguaggio semplice e preciso e disegni esplicativi, Anna Guglielmi, grande esperta di comunicazione non verbale, ci insegna a leggere ciò che le persone hanno scritto in faccia. Ci svela come scoprire da uno sguardo o un sorriso se il nostro interlocutore è annoiato o interessato, se mente o è sincero, se è triste o preoccupato, o se nasconde qualche segreto dietro il fremito di una ruga. Per capire meglio il prossimo e noi stessi e costruire rapporti personali e professionali soddisfacenti.


La Recensione

Per fortuna che questo libro era in regalo con l'acquisto del Kobo Glo, perchè altrimenti avrei insegnato io un linguaggio, tutt'altro che segreto, all'autrice di questo compendio di stupidate.

Invogliato dalla curiosità, dovuta dalla visione della serie americana televisiva "Lie to me", in cui si vede il protagonista Tim Roth nei panni di Cal Lightman, uno studioso esperto della comunicazione non verbale ed infallibile nel capire quando una persona non dice la verità, il quale mette questa sua conoscenza al servizio della giustizia, mi sono subito buttato al download del testo.

La prima parte del libro è veramente pessima, ed occupa i 3/4 del volume, la sezione che dovrebbe insegnare "Come riconoscere qualità, menzogne, capacità" è relegata alla fine, poche paginette e vi assicuro che la serie televisiva "insegna" molto di più e meglio; ma tornando alla prima sezione, quello che più mi ha lasciato sorpreso è che, per esempio, si possa capire la tendenza alla riproduzione e alla vita famigliare, osservando la parte inferiore della nuca di un uomo, o come un naso prominente o meno, possa far capire quanta e che tipo di volontà è presente in noi stessi. E io che pensavo che tutto questo fosse determinato dal nostro DNA.

Ma per piacere.


Voto: 1/5

    Nessun commento:

    Posta un commento