sabato 18 aprile 2015

Gli occhi di Malrico - Mattia Conti



24902850

 

I Contenuti

Malrico è miope, tanto miope da non riuscire a vedere niente che sia distante poco più del suo naso. Non possono aiutarlo nemmeno gli spessissimi occhiali che la madre, non senza fatica, gli ha regalato. Poi arriva Teresa. Lei invece vede solo da lontano e inspiegabilmente i due iniziano a frequentarsi, senza nessun altro motivo che questo loro completarsi a vicenda. Una saga che ci accompagna dalla preadolescenza fino alla vecchiaia del protagonista, una storia appesa a un filo ma che nella sua brevità riesce nell’intento di raccontare una vita.

La Recensione

Zoom è il marchio editoriale digitale di Feltrinelli. Questi libri digitali sono proposte di letture, racconti, romanzi brevissimi, a volte estratti da libri già pubblicati che vogliono essere una nuova idea di libro: economico, veloce e maneggevole con costi ridottissimi. In Zoom si trovano libri che finora non si potevano pubblicare per via dei costi della carta stampata e di tutto il processo di pubblicazione.

In particolare questo "Gli occhi di Malrico" è nella raccolta "Zoom Flash" che ha nel suo catalogo racconti, romanzi a puntate e saggi editi e inediti. Sono tutte storie brevi, per chi ha voglia di leggere qualcosa di veloce, magari in treno e poter iniziare e finire un'emozione in un breve lasso di tempo. Ho trovato questa collana come anche "Zoom Filtri", un'idea davvero azzeccata, anche perché i libri proposti sono vari, interessanti e si leggono magari tra un libro e l'altro, mentre si decide cosa affrontare di impegnativo nelle prossime letture.

In particolare questo libro di Mattia Conti ci racconta di una strana storia d'amore tra Malrico, miope come una talpa e Teresa che vede soltanto da lontano; i due si sapranno compensare a vicenda e nel giro di poche pagine li vedremo cresciuti e alle prese con la vita di tutti i giorni con il lavoro ed un figlio. Con la loro diversità di vedute sapranno conquistarsi l'obiettivo di pagarsi un'operazione agli occhi che gli consentirà di vedere come persone normali... ma scopriranno ben presto che il loro limite visivo era ciò che li legava più di ogni altra cosa.

Una lettura piacevole e veloce, niente di particolarmente eccezionale, ma per il tempo di lettura necessario a finirlo è ben ripagato.


Voto: 3/5

    Nessun commento:

    Posta un commento