mercoledì 27 settembre 2017

Banda di fratelli - Stephen E. Ambrose


9850753

 

I Contenuti

Banda di fratelli è la ricostruzione delle vicende militari dei 147 volontari che durante la seconda guerra mondiale, formarono la compagnia Easy, 506° reggimento fanteria paracadutista della celebre 101a divisione aviotrasportata dell'esercito americano. Nel corso dei 1095 giorni di storia della compagnia quei ragazzi divennero uomini, ma soprattutto nacque fra loro un legame destinato a durare per sempre: diventarono una banda di fratelli, pronti a dare la vita l'uno per l'altro. Stephen Ambrose ci racconta la loro storia eccezionale, trasportandoci al loro fianco nel vivo dell'azione, e restituendoci le paure, le emozioni e le gioie che provarono.


La Recensione

Banda di fratelli, in originale "Band of Brothers: E Company, 506th Regiment, 101st Airborne from Normandy to Hitler's Eagle's Nest" è un saggio storico, scritto da Stephen Ambrose nel 1992, che tratta delle vicende accorse alla Compagnia Easy durante la seconda guerra mondiale. Il libro ha avuto una trasposizione televisiva nella miniserie prodotta da Tom Hanks e Steven Spielberg Band of Brothers - Fratelli al fronte del 2001.

Il saggio narra alcune azioni militari avvenute durante il secondo conflitto mondiale. Il testo analizza i 1095 giorni (dicembre 1942 - luglio 1945) dei 147 soldati che hanno formato la Compagnia Easy del 506º Reggimento di Fanteria Paracadutista della 101ª Divisione Aviotrasportata. La narrazione del libro parte dall'addestramento, per seguire le operazioni militari, per finire con le carriere post-belliche.

La maggior parte dei paracadutisti erano volontari e ragazzi giovanissimi: agricoltori, minatori, boscaioli, pescatori: erano tutti gente comune, la maggior parte senza né moglie né figli, ma con un sogno: quello di appartenere a un gruppo con cui identificarsi. Durante questo saggio sono illustrati tutti quei momenti che trasformarono questi ragazzi in uomini e quel legame che durerà tutta la vita e li farà diventare una banda di fratelli, indivisibili. Sottoposta a pesanti addestramenti, e divenuta un corpo d'élite della fanteria, la Compagnia Easy ebbe il battesimo del fuoco il 6 giugno 1944, il D-Day, in Normandia. Combatté successivamente in Olanda e in Belgio, guidò il contrattacco sulle Ardenne, entrò in Germania e conquistò il «Nido dell'aquila» di Hitler a Berchtesgaden. 

Nel corso dei 1095 giorni di storia della compagnia quei ragazzi divennero uomini, ma soprattutto nacque fra loro un legame destinato a durare per sempre: non è una semplice unità militare, è una famiglia, una casa, un luogo sicuro in cui i soldati trovano l’affetto e l’unione grazie al cameratismo, condividono storie, esperienze, sofferenze, amicizie ed emozioni. Alcuni moriranno, altri sopravvivranno, ottenendo riconoscimenti e anche promozioni. Un libro che sta a metà fra il saggio storico e la monografia sull’argomento: i fatti sono presentati attraverso gli occhi dei suoi personaggi, vengono riportate le loro testimonianze in seguito alle interviste dell’autore, che ha ascoltato i racconti dei sopravvissuti e ricostruito i fatti in base a quanto sentito. 

La lettura è semplice, scorrevole e molto coinvolgente e anche la serie tv che ne è stata tratta, è fatta molto bene, che vi consiglio di vedere perchè fedele a questo libro. E' una lettura appassionante e assolutamente necessaria per chi è appassionato di storia moderna e della seconda guerra mondiale, per conoscere una parte, dalle dirette testimonianze dei ragazzi di allora, di quella che fu una delle più profonde tragedie del novecento.


Voto: 4/5

    Nessun commento:

    Posta un commento